Giancarlo Viano

2 Parole su di me

▬ CONOsciamoci meglio ▬

Cosa faccio?

Un lavoro intenso e multidisciplinare a 360° dove le persone lavorano su di sé e sulla propria vita, facilitando l’orientamento, le scelte, il cambiamento e il raggiungimento di uno stato d’essere desiderato in linea con sé stessi. 

Come?

Trasversalità: la mia attività si basa su studi e competenze apprese in più di 20 anni di esperienza diretta e in prima persona nel campo della medicina olistica, nel Life&Health Coaching, dello sviluppo personale. Il tutto a seguito di formazione accreditata in linea con gli standard internazionali.

Si fonda anche sulle esperienze personali: posso dire senza rischio di essere smentito di essere passato attraverso tre sostanziali cambiamenti nella mia vita, e sono prossimo ad un quarto! Aver vissuto il cambiamento vero, rende più consapevoli della profondità e dell’importanza che questo ha per la persona che si ha davanti.

20+

DI esperienza nel personal e business coaching

Giancarlo Viano

Perché il Coaching?

Ho sempre creduto che la realtà di una persona è dettata dal suo vissuto, dalle decisioni che prende su di sé e da come attiva le proprie risorse ed energie. 

Io ho sempre voluto facilitare questa attivazione! 

Anni '90

Nulla succede per caso

Golden Gate Bridge, San Francisco
▬ ESPERIENZE CHE CREANO UNA STORIA ▬

L'inizio in California

Nella prima metà degli anni novanta mi trasferii in California, a San Francisco, per laurearmi in Chiropratica, una disciplina che aveva le tre caratteristiche che cercavo: scientifica, olistica e vitalistica. A Hayward, al Life Chiropractic College West, ebbi Bruce Lipton come insegnante: una fortuna incredibile… quando si dice la sincronicità!  Proprio negli anni in cui Lipton stava formulando il suo lavoro e quando non aveva ancora l’enorme risonanza internazionale che ha oggi, ben dieci anni prima della pubblicazione del suo primo bestseller “La Biologia delle Credenze”, iniziai a seguire il suo lavoro, concentrando i miei studi su come gli stati emotivi e le credenze subconscie influenzano la realtà fisica ed esistenziale dell’essere umano.  Altri importanti contributi vennero sicuramente dal fervore culturale che caratterizzavano la California di quegli anni e che -tolte le innumerevoli ore passate a scalare e a fare trekking-  mi permisero di studiare ad ampie vedute la relazione tra realtà personale, corporea ed esistenziale. Lì accadeva qualcosa di unico: la distanza tra studi scientifici e studi umanistici si riduceva sempre di più, al punto che era sempre più chiaro che forse, invece di tenerli separati, dovevano unirsi, in qualche modo, da qualche parte!

▬ 7 anni dopo ▬

Il ritorno in Italia

Sette anni dopo sono di nuovo in Italia ad iniziare la carriera clinica: anno dopo anno, paziente dopo paziente, in dieci anni la distanza tra concetti come corpo e mente, malattia e crescita personale si fa ancora più stretta, e prendo parte alla formazione di Health Coaching dell’Omega Healing® e del Top Coach di Roy Martina. Da qui un lungo percorso che, durante altri dieci anni, tra pratica clinica e Health Coaching, mi ha portato ad approfondire il nesso tra credenze subconscie e realtà corporea ed esistenziale proposto da Lipton, diventando facilitatore di PSYCH-K® e conseguendo la certificazione di Executive Coaching: accompagnare la persona a generare cambiamenti visibili e raggiungere obbiettivi concreti attraverso l’applicazione di specifiche metodiche che favoriscono lo sviluppo personale, il cambiamento e l’espressione del proprio potenziale.

Ad oggi, svolgo sessioni di Coaching e PSYCH-K®; in questa “zona di trasformazione”, l’aspetto emotivo, spirituale, corporeo sono UNO. La scissione delle parti è nemica della consapevolezza, e questa è l’elemento essenziale per il nostro futuro come singoli individui e come collettività!