Penso sia più corretto considerarla una medicina complementare dotata di una spiccata trasversalità. Ha una visione olistica dell’essere umano, considerando l’insieme di fattori strutturali, emotivi e biochimici che lo caratterizzano e sa contemporaneamente proporre risposte concrete e immediate