QUARANTENA COVID19

E SMARTWORKING CONSEGUENZE MUSCOLOSCHELETRICHE

La quarantena Covid19 ha obbligato tutti ad una maggiore sedentarietà forzata. Ma stanno aumentando le telefonate di chi si sta confrontando con le conseguenze: dolori articolari, contratture e blocchi articolari.

Ecco cosa fare per prevenirle.

E' importante subito specificare che, precedentemente, la maggior parte di noi faceva molto più movimento per il solo fatto di andare al lavoro, fare la spesa, sbrigare commissioni, palestra, shopping, weekend in giro all'aria aperta..etc. Ora per un certo numero di settimane le cose cambiano radicalmente, privando la maggior parte di noi di tutto quel movimento che permetteva alla nostra struttura neuro-muscolo-scheletrica di funzionare e autoregolarsi; ma non solo: viene meno la possibilità di dissipare le tensioni emotive e lo stress.

Se la sedentarietà forzata di questi giorni non viene gestita correttamente, il rischio è di andare incontro a disturbi muscolo-scheletrici vari, è questo può valere ancora di più per coloro che hanno già condizioni pre-esistenti, indipendentemente dal fatto di esserne consapevoli o no.

Si parte quindi dall'igiene vertebrale, ovvero porre attenzione alle posture che si assumono.

Chi lavora da casa non deve pensare di poter stare più comodo stando sul divano o in poltrona con il pc sulle gambe! NO! 

Evitate tutte queste posture che obbligano il capo a stare molto piegato in avanti, nel lungo termine creano problemi alla colonna cervicale e lombare.

Lavorate da seduti su una scrivania o tavolo da cucina in modo da avere schiena dritta, gomiti e ginocchia piegati circa a 90°, eventualmente usando un oggetto come poggiapiedi e un libro che rialza leggermente la parte posteriore della tastiera del pc, ma non di molto altrimenti stresserebbe i polsi. Una seduta morbida è preferibile, quindi un sottile cuscino sulla sedia sarà utile tanto quanto un'altro posto dietro la zona lombare.

Alzatevi spesso! Cogliete ogni occasione buona per alzarvi e sgranchirvi ogni 30 minuti.

Una telefonata? Potete farla in piedi muovendovi per casa, meglio se con auricolari...e senza avere la testa chinata sul telefono! Alzate le braccia portando il telefono ad altezza occhi.

Movimento più volte al giorno.

Uno sportivo in quarantena a Wuhan ha fatto una maratona in casa! Voi potete sicuramente fare molte passeggiate, anche se siete in un monolocale. Saranno semplicemente più noiose, ma ugualmente benefiche. Seguite qualche tutorial di stretching e ginnastica in casa su youtube e fatelo, vi aiuterà moltissimo fisicamente e mentalmente. Se avete attrezzi, una cyclette o un tapis roulant usateli, ma con criterio.

Svolgete attività fisica in casa anche più volte al giorno, ma fate attenzione a non caricare eccessivamente il vostro organismo: purtroppo questo non è il momento migliore per finire in ospedale perchè vi siete fatti male, non lo è mai ma ora tutti gli ospedali si confrontano con difficoltà mai viste prima.

Bevete liquidi e attenzione a non mangiare troppo attraverso "stuzzichini" vari motivati da noia o dalla vicinanza della cucina.

Se avete bisogno di un appuntamento per Prima visita in Chiropratica o se siete già pazienti, potete contattarmi e concorderemo un appuntamento appena lo studio riaprirà.

Le urgenze hanno priorità su tutte le altre visite.

© 2019 Dr. Giancarlo Viano DC  IniziaDaQuiPress

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti in questo sito internet, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione.

Tel 349/8540520

Via Piazzi 60, 10129 Torino

P.IVA 08542980019